la rete Città InAcquarello


 

dal 2015 la Città di Sperlonga e dal 2016 la Città di Urbino, hanno iniziato ad organizzare degli appuntamenti collaterali a quello di Fabriano perchè gli artisti potessero continuare la loro esperienza.  Nasce così la rete delle Città InAcquarello, dando vita a Sperlonga InAcquarello, Urbino InAcquarello e quindi Mondovì InAcquarello, Serra San Quirico InAcquarello, Genga InAcquarello, Frascati InAcquarello. In questi luoghi gli artisti internazionali dopo Fabriano sono invitati a continuare il loro viaggio di Arte, pittura, esposizione e condivisione in un metodo applicativo emotivo e coinvolgente.


Intenti:

La rete Città InAcquarello promuove quindi  l’incontro, la cooperazione ed il confronto creativo fra gli artisti internazionali dell’acquarello, il pubblico ed i fan - ma soprattutto promuove cooperazione e supporto fra le associazioni, gli artisti acquarellisti e le Città italiane che all'acquarello contemporaneo desiderano dedicare spazi ed attenzione.

Tutela la  tecnica tradizionale e contemporaneamente intende essere stimolo di nuova creatività d’avanguardia per il coinvolgimento delle nuova generazioni.
Non non ha scopi commerciali o politici di alcun genere, ma intende essere base operativa di fratellanza e seme per la cultura di pace.


Obiettivi:

La rete Città InAcquarello intende essere con maggiore determinazione promotore di una serie di eventi itineranti nel territorio italiano con:      
- nessuna competizione     
- confronto e condivisione di esperienze vissute in una applicazione artistica comune

Gli eventi sono aperti alla partecipazione di tutti gli artisti del mondo senza discriminazione alcuna, perchè fermamente convinti che in quanto patrimonio dell'umanità L’ARTE E’ DI TUTTI